Monthly Archives: settembre 2012


  • Si cambia diventando una persona che si è già.

    Nessuno ti cambia facendoti diventare ciò che non sei, forse ti può aiutare portando alla luce una parte di te sommersa ma che ti appartiene.


  • Si cambia diventando una persona che si è già.

    Nessuno ti cambia facendoti diventare ciò che non sei, forse ti può aiutare portando alla luce una parte di te sommersa ma che ti appartiene. 


  • Le tasche gengivali

    Le tasche gengivali sono prodotte da un aumento del solco gengivale che  rappresenta un canale stretto e poco profondo, situato ai lati del dente . In condizioni normali questo solco è profondo dai 2 ai 3 millimetri, ma in determinate condizioni patoligiche  può aumentare la propria profondità, formando una tasca chiamata tasca gengivale. Le cause di questo Read More


  • Mente sana e corpo sano

    La Neurofisiologiaci dice che, affinché il corpo sia mantenuto sano, ogni suo organo e apparato deve essere  regolato da meccanismi neurologici di autoriparazione. Nessun organo sfugge a tale controllo, che solo se è ben efficiente può garantire il nostro benessere.La malattia può essere quindi vista come il risultato di una disorganizzazione del controllo nervoso. Un Read More


  • Quando la mandibola si blocca.

    Di solito la gente si accorge di avere una mandibola solo quando –in seguito ad uno sbadiglio troppo ampio o per un boccone “abbondante” – questa articolazione fa improvvisamente crac: tutta la bocca allora fa male e può riuscire difficile, in occasioni di questo genere, perfino riuscire a chiuderla. Ma da qualche anno la mandibola (tecnicamente Read More


  • L’osso mandibolare e il messaggio simbolico.

    L’osso mandibolare è’ staccato dal cranio e con la morte è il primo osso che si disarticola, quasi a sottolineare il suo messaggio simbolico di “progetto”, archetipico. Ancora, la mandibola rappresenta il profondo, l’istintuale, quasi il DNA, e di qui metaforicamente possiamo estenderci simbolicamente al senso del dovere, alla responsabilità per se stessi, è comunque Read More