Correlazioni tra i 4 biotipi e l’aspetto psicologico

Lnatura impone a ciascun individuo una sorta di “impronta” che ne caratterizza l’aspetto fisico, psicologico e comportamentale. Raggruppando gli individui in classi sulla base di caratteristiche omogenee otteniamo i cosidetti“biotipi” o costituzioni.

-Linfatico o endoblasta: tipo tendente al sovrappeso e alle rotondità, le mani hanno dita tozze, viso tondeggiante, carnagione chiara. E’ tendenzialmente un pigro, metodico, con un dinamismo carente. Il linfatico è caratterizzato da una memoria stabile e fotografica. La personalità è tendenzialmente equilibrata come la sua emotività, ha un senso pratico molto accentuato.

–       Nervoso o ectoblasta: la struttura fisica è di tipo magro e longilineo, possiede una grande intuitività e una grande curiosità mentale, ma una scarsa resistenza fisica e scarsa manualità. Di solito si tratta di persone molto emotive e umorali, spesso disorganizzato e impulsivo, ne esce un quadro di delicatezza e vulnerabilità, ipersensibilità e suscettibilità.

–       Sanguigno o mesoblasta: struttura fisica robusta e a tronco lungo, buona muscolatura e buona carica energetica. Soggetto portato all’azione, molto interessato alle relazioni umane, anela a realizzarsi socialmente. Soggetto ad alti e bassi d’umore. Collo taurino, mani grandi e regolari, solitamente è una persona gioviale, molto socievole, esuberante. Persona cordiale me anche aggressiva e combattiva. Eccede nei piaceri della tavola. Possiede un intelligenza creativa, ha una visione d’insieme rapida.
–       Bilioso o cordoblasta : motricità forte e intensa, però contenuta e misurata. Attività riflessa, coordinata e costante (il Bilioso riflette, programma e organizza sempre l’azione). Movimenti forti e decisi, col dominio di sè e delle cose, senza l’impulsività che è invece, appannaggio del Sanguigno-Nervoso. Tratta con scioltezza e semplicità le cose solo quando ne è divenuto padrone, perche all’inizio ha bisogno di adattarsi al nuovo, ma può cambiare di attività con migliori possibilità del Linfatico, con minore rapidità del Sanguigno. Ha gesti sobri e misurati, però fermi e decisi. Nell’attività è forte, tenace, regolare e preciso; non si accontenta mai dei successi immediati, ma tende a guardare sempre in prospettiva perchè, riflessivo e ponderato, non ama il troppo cambiare. Va in fondo alle cose e lo fa con spirito di sacrificio. Per questo offre un alto rendimento.(Sabina Nobili)
Nessun commento