Fame di amore

155800929-33688cb3-0424-49ee-af47-336f5bd072fdIn Italia sono più di 3 milioni le persone che soffrono di disturbi alimentari. Nell’85% dei casi si tratta di donne adulte, adolescenti e bambine. Questi disturbi, spiegano gli esperti, non devono essere scambiati per malattie dell’appetito. Sono disagi psicologici profondi che esprimono, attraverso il rapporto con il cibo, una disperata “fame d’amore”.
L’anoressia” scrive la fondatrice e presidentessa dell’associazione, Fabiola De Clercq, nel libro “Donne invisibili” (Bompiani, 2001, 168 p.), “è la punta dell’iceberg, il sintomo di una sofferenza che ha cause psicologiche. Per questa ragione non può essere aggredita: è necessario invece cercare le cause senza tuttavia perdere di vista la gravità dei risvolti che possono mettere a rischio la vita. Il sintomo non viene soppresso ma si diluisce fino a scomparire solo quando la persona non sente più la necessità di adottare i comportamenti che ha dovuto cercare e usare come soluzione, quando riesce a esprimere e vivere i suoi sentimenti, quando, a dispetto delle difficoltà, trova dentro di sé gli strumenti per far fronte alla vita e alla sofferenza che ne è parte”.

Nessun commento