La corona protesica

Quando un dente è molto rovinato dalla carie o da altre cause, traumi ad esempio, può rendersi necessario ricorrere ad una corona protesica, detta comunemente “capsula”, che ricopra il dente come un guscio ricostruendo le parti mancanti e proteggendolo. Per poter accogliere la corona il dente deve essere un poco rimpiccolito, si riduce cioè la grandezza del dente limandolo con delle frese apposite. Successivamente si prende una impronta con dei materiali di precisione, dentro questa impronta verrà colato del gesso in modo da ottenere un calco della bocca su cui l’odontotecnico che realizza la corona potrà lavorare e ottenere il lavoro finito.

Nessun commento