La psicologia applicata all’ odontoiatria

Per Liliana Seger, psicologo autore della psicologia e odontoiatria, l’incrocio di queste aree è  un atteggiamento generale che postula una visione integrata dell’uomo. Lei dice che il paziente dovrebbe essere visto come un essere di bio-psico-in quanto tutto è interconnesso e qualsiasi modifica in uno di questi aspetti cambia tutto.”In una persona con il dolore, gli aspetti biologici, psicologici e sociali interferiscano in questo disagio,” spiega Liliana. La paura, per esempio, fa sì che l’organismo a produca molti ormoni. A seconda della durata della sensazione, compaiono dei sintomi che influiscono sugli organi. “L’angoscia, lo stress cronico, provocano numerose malattie come la gastrite, bassa immunità, dermatite,” dice lo psicologo.Liliana è ottimista quando il problema è la divulgazione di questo tema in pochi anni. “È difficile rispondere come sarà il futuro, ma credo che il  professionista  ha scelto in realtà una professione che si occupa dell’essere umano deve essere  sarà in qualche modo più” umano”, lei si conclude.http://www.inpn.com.br/noticia.asp?id=150

Nessun commento