La pulpite dentale

La pulpite e’ l’infiammazione della polpa del dente, ovvero la parte piu’ interna, ricca di terminazioni nervose. Tra i sintomi piu’ frequenti di questa patologia vi e’ un aumento della sensibilita’ del dente agli stimoli termici. Si avverte il caldo e il freddo e il dente incomincia a pulsare.Le cause principali di tale infiammazione sono dovute all’insorgere della carie. Il danneggiamento della polpa puo’ essere anche dovuto a otturazioni profonde eseguite con materiali inadeguati. Infine, l’esposizione del dente a un calore eccessivo puo’ provocare lesioni che causano la pulpite..Generalmente la cura della pulpite richiede l’asportazione della polpa infetta attraverso la devitalizzazione del dente interessato. L’intervento odontoiatrico viene effettuato in anestesia locale per evitare che il paziente avverta dolore nella parte sottoposta all’intervento. Dopodiche’ il medico raschia la polpa con strumenti particolari, a mano o montati su trapano. La radice viene infine disinfettata a fondo e riempita con sostanze apposite.Se non viene curata, la pulpite puo’ evolversi in necrosi della polpa. Cio’ comporta un’estensione dell’infiammazione e un conseguente ascesso dentale acuto o una condizione di infiammazione addirittura cronica. 

 

Nessun commento