Le gengive e la metamedicina

I disturbi gengivali riguardano il dubbio, la paura dei risultati: questo può indurci a rinviare sempre una decisione, vivendo quindi per un bel pezzo nell’indecisione non osiamo agire, presi come siamo dalla paura e dal dubbio; preferiamo attendere. Le gengive che sanguinano traducono una tristezza di lunga data, cammuffata da un meccanismo di consolazione. Questi disturbi si ritrovano in coloro che, da anni, cercano di fuggire da una tristezza profonda rifugiandosi nell’alcol, nel cioccolato, nei dolci, nelle patatine fritte oppure nella seduzione, passando da un patner all’altro per non sentire la tristezza.

Nessun commento