La Riprogrammazione Posturale Globale  ha come obiettivo finale il ripristino dell’equilibrio statico e dinamico del corpo. Il trattamento è basato su posture di stiramento progressivo attivo dei muscoli antigravitari. L’approccio della terapia è “globale” poiché gli stiramenti imposti si propagano fino alle estremità degli arti e durante la stessa postura vengono messi in tensione tutti i muscoli retratti interessati da una lesione.

La Rieducazione Posturale Globale si basa su tre principi fondamentali:

  1. Individualità: ogni individuo è uguale solo a se stesso, pertanto la tecnica non può essere standardizzata perché ognuno presenta adattamenti differenti in quanto soggetto attivo a livello conscio e inconscio dei propri riflessi.
  2. Causalità: lo studio attento del paziente riesce sistematicamente a risalire alla causa del dolore, eliminando tutti i compensi messi in atto nel tempo.
  3. Globalità: per ricreare l’equilibrio perduto è necessario lavorare attivamente su tutta la struttura osteomuscolare della colonna vertebrale, degli arti superiori ed inferiori strettamente correlati ad essa.

Ricreando il giusto equilibrio corporeo si scongiura, inoltre, la possibilità di successive patologie e si dà alla persona la possibilità di interagire con l’ambiente esterno nel modo più libero possibile