DSC_3148-1

Devitalizzazione dentale


fig. 1

fig. 2
Quando la carie raggiunge la polpa dentale, l’infezione della stessa determina pulpite. Se non curata, la polpa ammalata va incontro a necrosi, cioè muore.
Se il dente non viene devitalizzato, tutte le tossine presenti all’interno della polpa possono dar luogo ad un GRANULOMA, cioè un’infezione cronica del tessuto osseo che sta intorno all’apice della radice(figura 1).
In questi casi la terapia d’obbligo è la devitalizzazione, definita anche trattamento endodontico.
Nelle radiografie sottostanti si osserva la guarigione dei granulomi a seguito del ritrattamento dei premolari inferiori (figure 1 e 2).